Quante volte abbiamo notato che le donne in dolce attesa sono tutte un più belle? Non è raro infatti osservare come i nuovi livelli ormonali portino a una serie di effetti benefici alla pelle: quella secca si idrata, quella grassa si normalizza e l’acne tende a regredire.

Tuttavia, per chiare ragioni fisiologiche, il corpo subisce importanti modificazioni strutturali soprattutto di tipo tensivo, specialmente in zone critiche come addome, seno, fianchi e glutei. Nell’ultimo trimestre, inoltre, è frequente avvertire un fastidioso senso di pesantezza alle gambe, disturbo strettamente correlato al notevole aumento di peso.

La pelle del corpo della donna in maternità necessita quindi di attenzioni particolari durante tutta la fase della gravidanza e nel periodo post-parto.

Il nemico numero 1 sono le tanto temute #smagliature, un inestetismo della cute che coinvolge la parte strutturale della pelle, composta da collagene ed elastina, e che appaiono come delle striature parallele lungo la superficie della pelle. Inizialmente sono di colore rosso/violaceo che tende a diventare biancastro mentre raggiungono gli strati più profondi della pelle. Possono manifestarsi indistintamente a livello di addome, seno, fianchi, braccia e gambe.

Una volta comparse, le smagliature si possono trattare efficacemente solo se sono in fase iniziale. Per questo motivo la parola d’ordine è PREVENIRE, cercando di evitare sul nascere la loro formazione.

Quando intervenire quindi? Il consiglio è quello di cominciare un trattamento preventivo già dal secondo/terzo mese di gravidanza, specialmente su addome e seno.

Esistono prodotti altamente specifici da applicare direttamente sulla pelle che ne tonificano e ne stimolano la struttura, rendendola più morbida ed elastica, e che ne stimolano il microcircolo sanguigno, dando così un migliore supporto nutritivo alle cellule che la compongono. Il tutto, ovviamente, in totale sicurezza per la salute e l’accrescimento del piccolo nascituro.

Molto importante è la modalità di applicazione di questi prodotti: il consiglio è quello di stendere una quantità non eccessiva ma sufficiente a coprire l’intera area interessata, massaggiando delicatamente e a lungo al fine di favorirne l’assorbimento degli elementi attivi e per stimolare meccanicamente la reattività della pelle.

Per quanto riguarda la sensazione di pesantezza alle gambe, essa può essere notevolmente alleviata da alcuni semplici ma efficaci accorgimenti:

    • bere almeno due litri di acqua al giorno;
    • svolgere moderata attività fisica;
    • vestire abbigliamento comodo;
    • docce tiepide con getti freddi intermittenti;
    • dormire collocando un cuscino sotto le gambe;
    • massaggiare (dal basso verso l’alto) con prodotti drenanti specifici.

Comments are closed.