ANTIBIOTICI: E’ EMERGENZA!

Gli antibiotici sono farmaci relativamente recenti (scoperti meno di un secolo fa!) e che da allora hanno salvato milioni e milioni di vite grazie alla sconfitta di infezioni che oggi potrebbero apparire banali, ma che ai tempi dei nostri nonni mietevano più vittime di una guerra.

Prima della scoperta e dell’utilizzo di questi preziosi farmaci, infatti, anche semplici infezioni potevano causare la morte, tanto che durante la Prima Guerra mondiale il nemico più temuto era in realtà proprio la malattia. Pensa che ai tempi di quel conflitto si contarono circa 3 milioni di morti solo per il tifo, la cosiddetta“malattia da campo”.

Nel corso degli anni si è un po’ persa di vista l’importanza degli antibiotici, dandone per scontata la loro disponibilità ed efficacia e soprattutto facendone un uso improprio.

A causa dell’abuso e di un uso non corretto di questi farmaci, infatti, si stanno rafforzando sempre maggiormente alcuni tipi di batteri (detti “superbatteri”!) che risultano essere più resistenti nei confronti degli antibiotici in quanto hanno imparato a riconoscerli e sviluppato dei sistemi difensivi sempre più evoluti.

Proprio per questo motivo capita sempre più frequentemente che una cura antibiotica possa risultare fallimentare e ci sia bisogno di utilizzare diversi tipi di antibiotici prima di riuscire a debellare completamente un’infezione.

Un’ulteriore aggravante deriva dal fatto che purtroppo proprio nell’ultimo decennio la resistenza batterica abbia subito un’inaspettata accelerazione e di fatto, al momento, la ricerca non ha trovato nuove possibili soluzioni.

Il rischio è quello di ritornare ad un’era “pre­antibiotica” dove infezioni comuni e malattie minori possono tornare ad essere letali se non si mettono in atto una serie di semplici ma fondamentali accorgimenti circa l’utilizzo di questi preziosi alleati per la nostra salute:

– assumili solo dietro consiglio medico. C’è la sbagliatissima convinzione che l’antibiotico curi “tutto”, mentre in realtà è necessario solo laddove ci sia un’infezione di origine batterica. Contro il raffreddore di origine virale, per esempio, è del tutto inutile!

– segui scrupolosamente dosi e durata della terapia indicata dal medico! Uno dei fattori che rafforza i batteri resistenti è quello di iniziare la terapia antibiotica e interromperla prima di averla portata a termine completamente. I batteri “feriti” sono proprio quelli che potrebbero sviluppare resistenza! Lo dice anche un vecchio proverbio: “ciò che non uccide, fortifica!”.

– Smaltiscili correttamente! Se hai in casa farmaci scaduti (specialmente gli antibiotici!) è importante smaltirli nel modo corretto. All’esterno delle farmacie potrai trovare un idoneo raccoglitore.

L’uso corretto degli antibiotici è ormai diventata un’emergenza e una grande responsabilità e ognuno di noi, nel suo piccolo, può contribuire a salvaguardare la salute dell’intera collettività!

Comments are closed.